Perché è ora di pianificare la ripartenza digitale ai tempi del COVID-19 e 3 modi per farlo (ascoltabile)

Ascolta l'audio registrazione per scoprire come ripartire con la tua attività digitale

Ogni giorno porta notizie più preoccupanti sugli effetti del Coronavirus sulle nostre comunità e, con loro, per le aziende grandi e piccole.

Mentre alcuni hanno la fortuna di orientare le proprie attività verso modelli di servizio di consegna a domicilio, di chiamata skype o prodotti virtuali, la maggior parte lo è di meno.

Tuttavia, per quanto sia allettante mettere su un negozio on line in attesa di  tempi migliori, non è detto che sia necessariamente la tua strategia digitale.

Se la tua situazione lo consente , usa questo periodo come un’opportunità per rimanere in contatto con i tuoi clienti e potenziali clienti.

Inizia a pensare ai piani di ripartenza e fai delle strategie , Quali punti possono rappresentare il momento migliore per il rilancio?

Il tempo per pianificare la riapertura è adesso, prima della riapertura.

Quando le attività riprenderanno e i tuoi concorrenti torneranno in gioco, sarà troppo tardi per sviluppare la tua strategia e più costoso per implementarla.

Prepara il tuo rientro con successo in tre passi.

  • Controlla il tuo sito e assicurati che sia il migliore possibile.
  • Coltiva relazioni con clienti e potenziali clienti con contenuti utili. Questa è anche un’opportunità per raccogliere informazioni sulle loro abitudini e sui loro cambiamenti.
  • Sviluppa ora un piano di priorità su come riavviare il motore in modo che sia tutto pronto quando il momento migliorerà.

1. Migliora il tuo sito

Dal tempo di caricamento su mobile alla navigazione, dalla funzionalità del carrello della spesa all’acquisizione e-mail, quasi tutti i siti possono aver bisogno di un aggiornamento.

Mobile

Se il tuo sito non è ottimizzato per AMP o offre funzionalità mobile limitate, considera che la visibilità sui dispositivi mobili avrebbe dovuto essere una priorità per il 2020 anche prima del Coronavirus.

In molti settori, oltre il 50% del traffico proviene ora da dispositivi mobile (cellulari o tablet) non desktop.

Al giorno d’oggi, un’esperienza utente mobile-first è un must e un sito ottimizzato per AMP che si carica velocemente gioverà agli utenti indipendentemente dal canale da cui provengono.

Dal punto di vista SEO, c’è consenso sul fatto che i motori di ricerca preferiscano siti a caricamento rapido.

Per tutti i canali ,in particolare per i media a pagamento in cui ogni clic comporta costi incrementali, i siti a caricamento rapido sono importanti per ridurre la frequenza di rimbalzo.

Ogni secondo in più nel tempo di caricamento, le frequenze di rimbalzo crescono in modo esponenziale.

Insieme alla velocità, scopri come aumentare il tuo:

  • Proposta di valore .
  • Riepilogo dell’offerta di servizi.
  • Percorsi di integrazione.

Con l’avvento del mobile, gli utenti sono diventati sempre più sensibili ad avere ciò di cui hanno bisogno a portata di clic.

Sperimenta i menu a scorrimento, i menu a discesa e altri modi per impacchettare o filtrare le informazioni il più possibile sullo schermo del cellulare … che per fortuna è diventato un pò più grande negli anni rendendolo meno sacrificato di una volta.

Funzionalità del carrello

Quando è stata l’ultima volta che hai acquistato qualcosa su un sito e hai avuto un’esperienza davvero piacevole?

Mentre Amazon e altri aggregatori hanno alzato l’asticella , anche semplici modifiche possono portare a migliori tassi di conversione e ROI.

Metti in evidenza i vantaggi dell’acquistare direttamente dal tuo sito, come migliori garanzie di prezzo, l’assistenza clienti e i vantaggi non disponibili se acquisti da terze parti.

Consenti agli utenti di uscire e tornare al carrello senza perdere ciò ceh avevano selezionato.

Supporta il check-out degli ospiti, ma fai un follow-up con e-mail per dare un seguito all’impostazione del profilo del cliente ed avere più informazioni post-vendita.

Realizza modi veloci per visualizzare immagini o descrizioni degli articoli degli acquisti, poiché gli utenti hanno spesso bisogno di un ulteriore sguardo dell’ultimo momento per rivedere i dettagli.

Email Capture

In tempo di crisi è l’e-mail la chiave per alimentare proattivamente le relazioni con i clienti esistenti.

Tuttavia, ricordiamoci di fare altri sforzi per acquisirne di nuove.

Anche in periodi di attività più lenta, è importante continuare a alimentare il nostro database di email e lead.

Per questo motivo è importante assicurarsi che il tuo sito renda il più semplice possibile l’accesso a chiunque alla tua lista di iscrizione , indipendentemente dalla pagina in cui si trovano.

Innanzitutto, molti utenti potrebbero desiderare di darti un’altra email  per tenerli aggiornati (non quella a cui inviano tutti i loro abbonamenti e-mail, ma quello che effettivamente controllano).

Poi, ci sono probabilmente nuovi utenti che non hai acquisito in precedenza. In questo periodo le persone lavorano di più da remoto, molte con tempi ridotti e hanno più tempo per stare online.

Infine, incentiva l’iscrizione con un’offerta o un campione gratuito. Anche una piccola offerta del 10% o del 15% o una breve prova gratuita saranno motivanti.

E dopo che si sono registrati, fai il follow-up con un’e-mail convincente ringraziandoli con un’offerta personalizzata che non trovano sul sito pubblicato.

Questo sarà un modo sicuro di coinvolgerli e di di portarli ad effettuare transazioni.

2. Mantieni il dialogo con il pubblico che già ti segue

In questo tempo di crisi la priorità è rispondere alle preoccupazioni dei clienti.

A questo punto, inizia la necessità di un’attenta e persistente cura della tua audience.

Quando la crisi di COVID-19 finirà, non si vorrà ripartire da zero per ricostruire la propria immagine digitale e la forza online del proprio marchio.

Per fare ciò, nella misura in cui le risorse lo consentono, manteniamo il dialogo , manteniamo una presenza sui canali sociali, organici e a pagamento.

I social sono un ottimo modo per coinvolgere il tuo pubblico attraverso modi simpatici. In questo periodo dovrai distinguerti perchè saranno tutti on line.

Invece, prova a fare sondaggi, concorsi e consigli pratici …riuscari a rimanergli in mente.

Come mostra l’esempio di Expedia, queste attività potranno anche fornire utili ricerche di mercato.

Oltre a fornire uno svago ai viaggiatori sconvolti, Expedia con il sondaggio, potrà utilizzare i dati  per pensare a potenziali pacchetti di soggiorno che saranno più interessanti quando si potrà ricominciare a viaggiare anche per spostamenti brevi.
Expedia

SERP

Considera anche le fasi di ricerca organica e l’ottimizzazione del contenuto del sito.

Con la SERP che agisce sempre più come homepage di un marchio, ci sono enormi opportunità di valorizzare i contenuti che noti diventare  più rilevanti in questo “normalità” a tempi di covid-19.

Quelle aziende che colgono l’occasione di educare e responsabilizzare gli utenti con consigli utili – come fare esercizio in modo più intelligente, cucinare in modo più sano, gestire meglio la finanza personale – terranno alto l’interesse del loro seguito digitale anche in tempi difficili e oltre.

3. Sviluppa il tuo piano di ripresa per i media a pagamento

Sembra controintuitivo sviluppare una strategia offensiva nel bel mezzo di una recessione.

In particolare, per i canali che necessitano di investimenti diretti tipicamente utilizzati per guidare le performance.

Ma, rimandare gli investimenti a quando arriverà il momento in cui saremo fuori dalla bufera non offre alcun vantaggio competitivo e farà solo aumentare il rischio che poi saremo costretti ad arrampicarci per riavviare tutto all’ultimo minuto.

Molti inserzionisti che avevano iniziato Google Ads di ricerca a pagamento, di display o altri canali a pagamento hanno messo in pausa campagne, mentre chi sa giocare di strategia stanno pensando a come “in cassa” i budget rimanenti e mettere a punto piani di rilancio mirati.

Al giorno d’oggi, qualsiasi canale multimediale a pagamento è dotato di ampie leve di controllo.

Dalla geolocalizazione degli utenti alle preferenze del dispositivo,  è possibile creare esperienze efficienti e curate attraverso la programmazione delle visualizzazione di contenuti o tramite le ricerche a pagamento e le advertising dei social a pagamento.

Sviluppa piani di marketing da mettere in “standby” in modo da indirizzare i gruppi di utenti più focalizzati, facendo leva su proposte di valore unico.

Sconti e prove gratuite sono una strada da percorrere, ma molti, tutti, penseranno a farli.

Hai più tempo a disposizione, perciò cerca di essere più creativo che puoi:

  • Mantieni alto l’interesse per il tuo marchio.
  • Fai in modo che gli utenti pensino ai tuoi prodotti in nuovi modi e provino servizi che potrebbero non aver considerato prima.

facendo cosi stai creando un arsenale di strategie di marketing per riaccendere i motori della tua ripresa quando le cose inizieranno a migliorare.

Questo ti permetterà di aiutare chi deve decidere quando, potrai monitorare i trend e i canali non a pagamento per fare delle prove e capire quale è l’attività digitale più promettente.

Come dice il proverbio, “anche questo passerà”.

Questo riguarda sicuramente la pandemia COVID-19, ma anche il  tempo che hai adesso per pianificare la tua strategia di ripresa degli strumenti digital .

Source: searchenginejournal.com/covid-19-digital-recovery-plan/361668/

Cristina Tripodi

Sono Cristina Tripodi, Web Specialist, aiuto le Persone a trasformare le loro Idee in Business nel Web. Ti aiuto a costruire la tua idea e trovare le soluzioni giuste!